Archive for the 'appunti sulla Moleskine' Category

COMING SOON

14 dicembre 2012  |  posted by robertina
POLO CITTATTIVA PER L’ASTIGIANO E L’ALBESE
 Istituto Comprensivo di San Damiano

in collaborazione con

Museo Arti e Mestieri di un Tempo

Associazione Franco Casetta

MERCOLEDI’

19 DICEMBRE 2012

Ore 17.00

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO “V. ALFIERI”

DI SAN DAMIANO D’ASTI

SUSANNE RAWEH

 “LA NONNA BAMBINA
LA SHOAH RACCONTATA AI BAMBINI”
INTRODUCE
ROBERTA ARIAS

Presentato alla libreria Claudiana di Torino (Via Principe Tommaso 1) da Roberta Arias e Tullio Levi, il libro-biografia di Susanne Raweh è ora un libro, edito da Edizioni Gilgamesh, utilizzabile (come già è stato fatto da due scuole piemontesi) come testo scolastico nelle classi elementari e medie. 

“La Storia della Nonna bambina è un libro semplice, ma proprio per questo essenziale per insegnare al bambino ad avvicinarsi alla realtà della Shoah, troppo spessa celata o fraintesa o drammatizzata con toni che possono renderla surreale e poco tangibile.

Nella mente del bambino associare un’immagine, un vissuto, seppur non suo, lo aiuta a rendersi conto, immediatamente e senza mezzi termini, che ciò che legge è successo, è un’emozione, è storia vissuta.

Il percorso di Susie è una storia a lieto fine, seppur non leggera. I toni del buio, della solitudine e della paura provati da Susanna all’età di quattro anni, sono smorzati dai colori delle illustrazioni e dalla simpatia che ne emerge: la serenità con cui la storia è narrata avvicina il bambino, crea complicità ed empatia.

Per questo motivo la “Storia della nonna bambina” è un libro didattico, una superficie morbida e resistente su cui mettere le fondamenta della storia della Shoah, cosicché, crescendo, i bambini possano aggiungere mattoncini, uno dopo l’altro, per costruirsi la cultura della Shoah, per accettarla e provare a capirla.

E’ un libro da leggere insieme all’insegnante e in gruppo con i genitori che danno informazioni sulla panoramica storica dell’epoca creando con lui empatia.

Il messaggio del libro non è solo auto-biografico, è un mezzo, uno strumento con cui far sentire ai più giovani la Shoah: la presenza di Susanna che parla della sua vita nei campi di sterminio, della sua emozione da bambina, è insegnare ai giovani ciò che a parole non arriva, suggerirgli di “sentire” la storia, non solo di ripeterla come un ritornello vuoto e sterile. Sentire con il cuore invece che con le orecchie, questa è la potenza di un piccolo libro, scritto con l’anima e l’intelligenza di una nonna che è stata bambina e che ha assaggiato l’amaro seme del Nazismo, cercando di convertire il negativo in positivo. Frutto dell’elaborazione del bambino, dopo aver assistito alla presentazione del libro e alla testimonianza di Susanna, sono componimenti, temi, dediche, disegni, illustrazioni e montaggi-foto-video realizzati al computer: necessaria è l’elaborazione della storia dalla parte dei ragazzi tramite il disegno e la parola che vanno che diventano l’immediata integrazione tra intelletto  e cuore.

Dando spazio alla vita e non alla morte, alla speranza anziché alla desolata e muta rassegnazione del tempo che scorre e che annebbia la memoria. E la memoria deve vivere, sempre. Non solo il 27 gennaio come ricorrenza storica, ma sempre. Perché il dolore della Shoah, ciò che lascia in ogni persona che l’ha vissuta, direttamente o indirettamente, è un puntello acuto e vigile, un solco senza risposte, un senso di disordine e di freddo che non trova pace. Se non, a tratti, cercando di dargli voce e anima.

Il mondo dei giusti è un mondo dove trionfa la vita e l’allegria. Avere la forza di reagire, di raccontarsi, non significa dimenticare in fretta o voler minimizzare: è sapere di essere giusti, è credere ancora, e nonostante tutto, nella giustizia degli uomini. Ci sono state persone cattive – racconta Susanna ai bambini- ma anche buone, io sono qui grazie all’azione di un uomo buono.

La storia di Susanna non ha bandiere, non ha etichette, non è romanzata: è la sua storia, che con coraggio lei dona a chi la sa apprezzare, mettendo a nudo, ogni volta che la ripete, la sua anima, la sua fragilità, la sua forza. Il suo pudore. E lo fa fino in fondo, senza ipocrisie.

La testimonianza della nonna bambina è un messaggio universale, è un pezzo di storia di tutti, non solo del mondo ebraico. È un fiore in mezzo a tante sterpaglie e ferri arrugginiti e pungenti, ma è profumato, è fresco: è una piccola voce nel silenzio della memoria di milioni di vittime dei campi di sterminio, che si fa sentire, chiara e dolce, ma non per questo meno diretta al cuore di chi la ascolta.”

                                                       Con profonda amicizia, Roberta Arias per Susanne Raweh

 

Tutte le info sul libro, con prefazione a cura di Deborah D’Auria (Titolare della Cattedra di Storia dell’Ebraismo Facoltà Pentecostale di Scienze Religiose Chàrisma) sono sul sito di Gilgamesh edizioni:

http://www.gilgameshedizioni.com

gilgameshedizioni@gmail.com

La storia della nonna bambina – La Shoah raccontata ai bambini

Susanne Raweh e Dafna Schonwald

LA STORIA DELLA NONNA BAMBINA

LA SHOAH RACCONTATA AI BAMBINI

ISBN 978-88-97469-17-9, pp. 24, prezzo di copertina € 6,00.

 

 

 

mercandè 2012

23 settembre 2012  |  posted by robertina
7 ottobre 2012 dalle ore 10.30 alle ore 19,00
Castello Medioevale di Cisterna d’Asti
“Mercande’”
Nona edizione del “Mercande’” con animazioni e spettacoli, mercato delle “cose buone” con marchi di eccellenza
http://www.museoartiemestieri.it/nuovo/agenda.php

il compleanno del Cisterna d’Asti

23 settembre 2012  |  posted by robertina

20 ottobre Cisterna d’Asti

Copertina Soldi Puliti!

14 gennaio 2011  |  posted by robertina

Lunedì 10 Gennaio, alle 18.00 alla Feltrinelli di Piazza CLN c’è stata la presentazione del libro Soldi Puliti di Luca Reteuna, per cui ho scattato la foto di copertina.

grazie a tutti i presenti!


SOLDI PULITI

La Feltrinelli

LIBRI

piazza CLN, 251

L’economia per il Bene Comune, il denaro al servizio della vita, il nord per il sud del mondo: un’utopia? No, è il lavoro quotidiano di Banca Etica, Consorzio assicurativo etico e solidale, Commercio Equo Solidale e tante altre realtà, in grado di ridare alle famiglie italiane il sentimento più prezioso rubato dalla crisi: la fiducia. Aggettivi come equo, etico e solidale si possono affiancare con suc- cesso a finanza ed economia. L’autore Luca Reteuna presenta oggi ai lettori il suo ultimo lavoro, Soldi Puliti. Viaggio nell’economia a misura d’uomo (Effatà). Intervengono l’economista Emanuele Ruffino, la fotografa Roberta Arias e Carlo Durando, dirigente di Confcooperative.

Pomeriggio al femminile, c’è anche Italiane!

14 dicembre 2010  |  posted by robertina

Italiane, antologia di racconti al “Femminile”!

14 dicembre 2010  |  posted by robertina

la presentazione del libro prosegue!

Disponibile nelle librerie Coop, Luxembourg, Legolibri di Torino.



Racconto storico di Roberta Arias: “Giuditta e la sua scelta”!


“Soldi Puliti”!

14 dicembre 2010  |  posted by robertina

Soldi puliti

Viaggio nell’economia a misura d’uomo di Luca Reteuna

Copertina: Foto di Roberta Arias

Domenica 19 dicembre 2010

Ore 17:00 Libreria COOP – Piazza Castello 113 – Torino